Informazioni
Uomo
Liceo artistico
San Sperate
Artista
www.giampaolomameli.it
giampaolomameli@gmai...
Biografia
Partendo da un’attenta rilettura dell’arte prenuragica della Sardegna, Giampaolo Mameli rielabora le immagini del Dio toro e della Dea madre, figure archetipiche della fecondità della terra e sintesi vitale per eccellenza, traendone le forme e i decori che compongono il nucleo più conosciuto della sua produzione ceramica. Scelte formali fortemente evocative e necessità di sintesi espressiva lo portano a ricercare inedite soluzioni stilistiche: nascono così figure nelle quali recupera il modellato classico,affidando però il decoro a scritte dense, a rendere le superfici vibranti di bagliori metallici.Nelle superfici dei lavori in Raku i pieni e vuoti si alternano e le lastre, legate fra loro o fissate su legno combusto, si accendono per la concatenazione serrata tra spazi fortemente materici e zone illuminate da contrastanti colori primari. Nel bucchero recupera l’antico trattamento a “stralucido” delle superfici, giungendo a forme spoglie e levigate, percorse da segni misurati e lineari, luminose nella sempre rigorosa monocromia del bucchero. Raku, bucchero, riflessatura in terzo fuoco sono alcune delle tecniche di cui si avvale, in un raffinato equilibrio fra l’essenzialità delle forme e la sobrietà degli interventi grafici e decorativi. Anche nella più giocosa, recente produzione di pesci in raku il decoro si ispira alle volute e alle spirali, partendo dai motivi dell’arte antica e classica per giungere ad una singolare contaminazione fra il gusto contemporaneo e le radici più profonde della nostra cultura, e introducendo con raffinati accordi di colore una armoniosa, fulgida policromia.