Informazioni
07837911
sandro pisu
0783791229
Oristano
www.comune.oristano.it
ufficiostampa@comune...
Biografia
Oristano (Aristanis in sardo) è un comune di circa 32 mila abitanti, capoluogo della provincia omonima nella Sardegna centro-occidentale. È situata sulla costa centro-occidentale della Sardegna, di fronte all'omonimo golfo, nella parte settentrionale della pianura del Campidano (detta Campidano di Oristano). Istituita capoluogo di provincia il 16 luglio 1974, ha una storia antica, in particolare legata al Giudicato di Arborea ed alla figura di Eleonora d’Arborea, la giudicessa che in epoca medievale governò la città e fu promotrice della Carta de Logu, uno fra i primi codici di leggi scritte in Europa. Il territorio è caratterizzato dalla presenza di numerose zone umide e lagunari. L’antico centro storico della città risale all’XI secolo e conserva numerosi beni di alto valore storico-artistici. Tra le architetture religiose si segnalano: la Cattedrale di Santa Maria Assunta (1130), la Chiesa di Santa Chiara (consacrata nel 1428). La Chiesa e Chiostro del Carmine, la Chiesa di san Francesco, la Basilica del Rimedio, la Chiesa di San Martino, la Chiesa di San Sebastiano, la San Giovanni dei fiori, la Chiesa di Sant'Efisio, la Chiesa di Santa Lucia, l’Oratorio delle Anime a Massama. Relativamente all’architettura civile: Palazzo degli Scolopi (piazza Eleonora) - sede del Comune, Palazzo Campus Colonna (piazza Eleonora) - sede del Comune, Palazzo d'Arcais (Corso Umberto -via Dritta), Seminario Arcivescovile (via Duomo), Palazzo Falchi (Corso Umberto - via Dritta), Palazzo Carta (piazza Eleonora), Casa de La Ciudad (piazza di Città -piazza Eleonora), Palazzi Bastogi (palazzi SAIA), chiaro esempio di architettura razionalista ad Oristano (via Cagliari), Palazzo So.Ti.Co. (piazza Roma), Palazzo Tolu (Via Vittorio Emanuele II). Monumenti: Torre di Mariano II o Torre di San Cristoforo o Port'a Ponti (1290), Torrione di Portixedda, Statua di Eleonora d'Arborea (1881), Monumento ai Caduti (piazza Mariano IV).